gototopgototop

PostHeaderIcon Ultime novità

PostHeaderIcon I più visitati

PostHeaderIcon I Corsi di Nuoto

Sono gestite da istruttori federali della Federazione Italiana di Nuoto (FIN) in continuo aggiornamento. Si tengono corsi di nuoto preagonistico, agonistico, master, acqua gol e nuoto sincro. I corsi hanno una durata media trimestrale con frequenza bisettimanale. I giorni a disposizione sono lunedì / giovedì, martedì / venerdì o mercoledì / sabato.

E’ possibile nuotare in piscina liberamente per coloro che sono già in possesso di capacità natatorie.

Corsi di Nuoto

E’ il metodo con cui gli esseri umani si muovono nell'acqua. Il nuoto è una popolare attività ricreativa. È anche uno sport competitivo, e porta diversi benefici per la salute. L'assenza di carichi e di pressioni elevate previene i danni alle ossa e alle articolazioni. La resistenza opposta dall'acqua al movimento costringe i muscoli a un maggiore impegno, permettendo di ottenere un miglior tono muscolare. Contribuisce a curare l'ipertensione di lieve entità.

Diversi stili natatori sono stati sviluppati basandosi sull'implementazione di alcuni o tutti i principi sopra elencati, al fine di ottimizzare la velocità e le prestazioni a livello agonistico. Al giorno d'oggi esistono quattro stili ufficiali con cui si disputano le gare regolati dalla F.I.N. (Federazione Italiana Nuoto):

  • Dorso: non pone restrizioni di simmetria, ma i nuotatori devono stare supini  per tutto il tempo, ad eccezione delle virate. È consentito il movimento di rollio delle spalle. Il dorso viene eseguito in pratica, come un'inversione del crawl - i nuotatori portano le braccia sopra le loro spalle, alternativamente, e le respingono lungo i fianchi sott'acqua per fornire la propulsione.
  • Stile libero (CRAWL): è lo stile più veloce, effettuato in posizione prona spingendo all'indietro le braccia una alla volta e battendo le gambe dall'alto al basso non contemporaneamente, senza restrizioni di simmetria; data la postura prona con il capo in immersione, la respirazione viene effettuata attraverso due fasi principali: espirazione in acqua e una seconda fase di ispirazione che si effettua lateralmente durante la fase di spinta di bracciata. In pratica, la stragrande maggioranza delle gare viene disputata usando il cosiddetto crawl .
  • Rana: è lo stile dal quale si è evoluta la "farfalla", pone l'ulteriore restrizione che le mani del nuotatore devono essere spinte in avanti dal petto, che le mani durante il movimento non superino mai la linea dei fianchi, a parte nella prima bracciata subacquea dopo partenza e virate, e che i gomiti devono rimanere sott'acqua. In seguito ad una modifica della normativa non è più necessario che la testa rompa la superficie dell'acqua ad ogni ciclo di bracciata è quindi possibile andare interamente in immersione con quest'ultima. È lo stile più lento.
  • Delfino: in queste gare al nuotatore è richiesto di mantenere un movimento simultaneo con simmetria bilaterale (la metà sinistra del corpo fa gli stessi movimenti della destra, allo stesso tempo). Inizialmente veniva eseguito raggruppando le gambe e scalciandole indietro come nella rana. Tale nuotata veniva definita a Farfalla. Più avanti fu introdotto un colpo di gambe dall'alto verso il basso simmetrico e simultaneo (detta frustata a delfino).

 

IL NUOTO E’ UNO SPORT COMPLETO, AIUTA A PREVENIRE MOLTE MALATTIE.

CON IL NUOTO E’ POSSIBILE CORREGGERE ATTEGGIAMENTI CORPOREI SCORRETTI, LA PRIMA ASSICURAZIONE SULLA VITA CHE SI POSSA STIPULARE.

 

PostHeaderIcon Può interessarti...

Lo Sport Club Piazza Europa, torna alla grande, promozioni per chi si iscrive in questo periodo e tante attività di palestra e piscina, per metterti in forma e regalarti il vero benessere

Ulti Clocks content
newsletter

Per essere sempe informato sulle novità dello Sport Club